Kurdistan iraqeno – 2003

La missione si è svolta dal 23 agosto al 1° settembre 2003, dopo essere stata rinviata dalla data programmata del 23 luglio per ragioni di sicurezza in Iraq, su invito dell’Università di Sulaimani con l’obiettivo di instaurare i primi contatti utili per definire prospettive di cooperazione.

Partiti da Amman per Baghdad, ci si è diretti alle città di Erbil, Kirkuk e Sulaimani, fino ai confini con l’Iran a Halabja, cittadina tristemente famosa per il bombardamento con i gas ordinato da Saddam Hussein il 16 marzo 1988, che provocò dai 3.500 ai 5.000 morti.

Tra le numerose interviste quelle più significative sono state raccolte in colloqui privati con Barham Salih primo ministro del PUK; Narmin Othman, ex ministro dell’istruzione; Sherko Bekas, ex ministro della cultura e noto poeta; Hikmat Mohammad Karim “Baxtiar”, responsabile dell’unione sindacale kurda; Rizgar Ali, responsabile del PUK a Kirkuk e con due terroristi di Ansar al Islam catturati dai peshmerga kurdi. 
Un articolo dettagliato riguardante la situazione intitolato “Anatomia di Ansar al-Islam” è stato pubblicato su Limes “Progetto Jihad”, numero 1 del 2004.

Search

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *